L’ortodonzia si occupa di risolvere le anomalie dento-mascellare via raddrizzamento ed allineamento dei denti, migliorando di conseguenza notevolmente l’estetica del viso dei pazienti.

Se desideri correggere i denti, quindi è necessario seguire un trattamento ortodontico. Tali trattamenti comportano l’applicazione di una leggera pressione sui denti in crescita o già cresciuti, tramite la fissazione un apparecchio ortodontico.

Le anomalie dento-mascellare sono disordini di crescita e di sviluppo dell’apparato dento-mascellare. Queste possono verificarsi a causa dell’eredità genetica o a causa di fattori ambientali che possono influenzare la crescita dell’apparato dento-mascellare.

Per questo tipo di malattie, il tempo è essenziale!

Così, per rilevare gli eventuali problemi ortodontici al più presto possibile l’esame dentale dovrebbe iniziare all’età di 3-4 anni, il momento quando il dentista può rilevare la presenza di una carie, insufficienza respiratoria (respirazione “dalla bocca”) che appare di solito ai bambini con problemi di salute al livello delle vie aeree.

Nel caso dei piccoli, la correzione degli squilibri di sviluppo delle mascelle e arcate dentali possono essere risolti tramite metodi meno invasivi come:

– Ginnastica muscolare – si fa al livello delle labbra, guance e della mascella generando forze che agiscono anche sui denti e le basi ossee.

– Apparecchi ortodontici passivi che stimolano la crescita della mascella e mantengono lo spazio necessario per l’eruzione dei denti permanenti.